Domino perverso

from by Progetto Idioma

/
  • Streaming + Download

     

lyrics

Fuga. Fuga dalla realtà, dal passato, dal presente, dai sogni, dagli incubi. Corri a perdifiato, ti fermi un attimo, ti guardi indietro e sono ancora tutti lì. Li intravedi, ti braccano come sciacalli assetati di sangue. Il tuo sangue, che sgorga dalle ferite che ti sei procurato, e che si riaprono in continuazione, senza possibilità di cicatrizzarsi. È la sensazione più atroce, e viene a galla così di frequente che alle volte è insopportabile. Ovunque tu posi lo sguardo, altri mille occhi fissi su di te hanno già pronunciato la loro sentenza. E hai la certezza che non sarai assolto. Il silenzio, un silenzio forzato, innaturale, violento. La sofferenza è una ninnananna che ti atrofizza tutto. Un barlume di coscienza si risvegliava quando dei rumori assordanti iniziavano a bombardarti il cervello, e non capivi donde provenissero né cosa fossero di preciso. E nei rari momenti in cui ti lasciavano libero di rifiatare eri dominato dall'angoscia che tornassero e ti facessero di nuovo male, anzi, te ne facessero di più, e non sapevi quanto ancora saresti stato in grado di resistere. Ancora al buio. Dentro un tunnel così angusto che ti puoi muovere solo carponi. Manca l'aria, la luce, la tranquillità. Ma ti hanno spezzato con tutta la cattiveria di questo mondo. Hai le mani insensibili, nemmeno ti rendi conto se e quanto ti stai spostando, se vai nella direzione giusta o stai sprofondando nell'abisso. Con le tue movenze stentate cerchi di raggiungere l'uscita del tunnel. Quante volte te lo sei ripetuto, che l'avresti trovata quell'uscita? Ci dovevi arrivare, prima o poi, non era possibile vagare all'infinito nell'oscurità. Poi però pensavi che la luce non ti piaceva, e se per caso sospettavi d'essere vicino all'uscita, ecco la luce: una luce accecante, a perforarti gli occhi abituati al buio. E se quella era la luce in fondo al tunnel, allora preferivi rintanarti nelle tenebre, aspettando che i bagliori fossero svaniti. E restavi lì, giravi la testa e chiudevi gli occhi. Non era poi così necessario uscire dal tunnel.

credits

from Progetto Idioma, released November 2, 2011

tags

license

about

Progetto Idioma Firenze, Italy

Idioma Project, including musicians with over a decade of experience, combines the dark, noisy, claustrophobic, groovy, and experimental music created by acts like The Velvet Underground, Sonic Youth, Joy Division, Fugazi, Pink Floyd, At The Drive-In, filled up with lyrics drenched in anguish, desperation, failure, and black humour, readapted from the works of the greatest living novelist. ... more

contact / help

Contact Progetto Idioma

Streaming and
Download help